Renato Pilutti

Sul Filo di Sofia

Si può “usare” la filosofia nella selezione del personale per un’azienda, ente o comunque struttura lavorativa organizzata?

Quesito retorico anzichenò, quello del titolo. Sicuramente si può utilizzare un approccio filosofico in questa fondamentale attività aziendale. Peraltro, la selezione del personale, con la sua correlata premessa legata alla ricerca di personale, che si può mettere in moto in molti modi, dal passaparola, all’uso dei siti web, a incarichi a società di somministrazione o di ricerca e selezione, etc., è uno dei sei o sette “mestieri” tipici di un moderno Human Resource manager, come si usa dire.

Selezionare del personale significa incontrarlo a colloquio, sia con le modalità classiche, prevalentemente individuali, sia con modalità più complesse, che richiedono la presenza di più candidati all’assunzione, chiamate solitamente assessment. Su questo tema ha recentemente pubblicato presso Franco Angeli un agile e dinamico volumetto il mio amico Piero Vigutto, psicologo del lavoro.

E veniamo all’approccio filosofico della selezione del personale. In una delle occasioni di formazione continua e di formazione dei giovani filosofi di Phronesis, abbiamo pensato di proporre nella sezione nordestina questo tema, per il seminario previsto per domani 10 giugno a Mestre. Siccome la filosofia è la matrice di tutti i saperi antropologici, non si vede per quale ragione non possa essere utilizzata come ambiente per svolgere un assessment di selezione del personale, contaminando modalità più specifiche e accettando contaminazioni. Si trarrà, a parer mio, sempre giovamento dal dialogo tra varie discipline antropologiche, se questo dialogo sarà rispettoso di ogni apporto, senza confusione, ma anche senza sussiegosa superbia, tipica di chi crede di possedere il metodo della verità in tasca.

Sotto questo profilo l’approccio e lo stile filosofico, fin dai tempi di Platone e successivamente di Descartes, insegna l’arte del domandare e del dubbio, irrorando di costruttive problematicità ogni tema posto. Verità locali, direbbe il mio amico professor Zampieri, e non verità assolute, che lasciamo ad altre discipline a me altrettanto care, come la teologia.

Può essere interessante per chi si occupa di questi temi dare uno sguardo al Power Point che ho predisposto per lavorare in tema con colleghi senior e con alcuni -più giovani- in formazione. Buona lettura qui sotto.

assessment filosofico

2 Comments

  1. No! Chi autorizzato deve avere fiuto e fortuna a scegliere persone con esperienza e passione nel settore, desiderio e lucidità lavorative a prescindere dall’età.
    Mandi Dott. Pilutti

  2. caro Dino, 3 invece sì, anche se a volte ci si accorge. Ci sentiremo presto, mandi

    renato

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

© 2018 Renato Pilutti

Theme by Anders NorenUp ↑